Accedi al corso

Presentazione

AVVISO - 17 marzo, h. 14.00: nuovo termine per le iscrizioni

Le iscrizioni sono state prorogate sino al 17.3, alle h. 14.00. Nella sezione "ammissione" trovate le istruzioni per inviare la vostra domanda.
Confermiamo che sono in fase studio modalità didattiche a distanza, che stiamo già sperimentando per altri corsi, e che consentiranno a tutti di frequentare le lezioni a distanza, dalla propria postazione pc.

Avviso - Coronavirus

Per tutti gli interessati: si comunica che sono in fase di studio ed elaborazione modalità di didattica a distanza, che rendono proficuamente fruibile il corso anche dalla propria postazione PC (casa, ufficio).
Ulteriori comunicazioni saranno rese note su questa piattaforma.

INTRODUZIONE

Obiettivi formativi
Il corso ha l’obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per conoscere e comprendere il fenomeno della violenza di genere, in tutte le sue manifestazioni, approfondendo, in particolare, le problematiche di tipo giuridico, senza trascurare le necessarie nozioni di natura soprattutto piscologica e sociologica.
Dopo un inquadramento del fenomeno, anche con dati statistici, saranno esaminati i fattori di rischio della violenza di genere, per poi passare all’esame degli strumenti giuridici offerti dal diritto, non solo penale, per prevenire e reprimere la violenza e supportare la vittima, alcuni dei quali ancora troppo poco conosciuti. Particolare spazio sarà assegnato, inoltre, ai temi della violenza assistita da parte del minore, del percorso rieducativo dell’uomo maltrattante e delle vittime di violenza doppiamente vulnerabili.
Il corso si propone di contribuire alla formazione degli iscritte/i, sia da un punto di vista teorico che pratico, consentendo loro di esaminare direttamente, per il tramite delle testimonianze degli operatori del settore, tra cui magistrati, forze dell’ordine, medici, operatori sociali, funzionari della pubblica amministrazione, le maggiori criticità connesse al fenomeno della violenza di genere.

Destinatari
Il corso si rivolge a professioniste/i (avvocati, psicologi, assistenti sociali, medici), e a tutte le laureate/i che abbiano interesse a procurarsi una specifica formazione in tema, sia per consolidare propri percorsi professionali, sia per proporsi come esperti presso strutture legali o di altro tipo o centri dedicati al supporto delle vittime di violenza di genere.
Il corso ha ricevuto, da parte dell'ordine degli Avvocati di Milano, l'accreditamento per 16 crediti formativi, mentre sono 45 quelli riconosciuti dall'ordine degli assistenti sociali della Lombardia.

Programma

PROROGA ISCRIZIONI

Si comunica a tutti gli interessati che le domande di ammissione potranno pervenire sino al 17 marzo alle ore 14.00.
Si conferma inoltre che l'università si sta attrezzando con forme di didattica a distanza, per garantire a tutti di poter frequentare il corso in sicurezza.

Programma Anno Accademico 2019/2020

MODULO 1. INQUADRAMENTO GENERALE
  • La parità tra i sessi nella Costituzione come punto di partenza per la lotta alla violenza di genere
  • Gli scenari per la donna vittima di violenza: uno sguardo alle politiche della Regione Lombardia, della Città metropolitana e del Comune di Milano
  • Modelli di reti e centri antiviolenza

MODULO 2. LE FORME DI MANIFESTAZIONE DEL FENOMENO
  • Gli “indici” delle situazioni di rischio e i questionari di valutazione del rischio (il SARA)
  • I dati statistici e l’inquadramento del fenomeno

MODULO 3. GLI STRUMENTI PENALI E PROCESSUALI PENALI DOPO LA DENUNCIA
  • Lo strumento repressivo penale, analisi normativa e giurisprudenziale
  • Le fonti nazionali e sovranazionali preposte alla tutela della vittima di violenza
  • Le tendenze più recenti della giurisprudenza milanese e le buone prassi del Tribunale e dell’Ordine degli Avvocati di Milano
  • Le testimonianze degli operatori: forze dell’ordine, ginecologi, medici legali, operatori dei centri antiviolenza

MODULO 4. GLI STRUMENTI EXTRAPENALI
  • “La presa di coscienza del reo della condotta antigiuridica”: gli uomini maltrattanti e la necessità di un percorso rieducativo
  • Gli ordini di protezione, quali strumenti peculiari di protezione nel diritto civile: profili teorici e casi pratici
  • Mobbing e molestie sul luogo del lavoro
  • La responsabilità civile del magistrato inerte: un’analisi giurisprudenziale

MODULO 5. LE VIOLENZE NEI CONFRONTI DI VITTIME “DOPPIAMENTE VULBERABILI”
  • La riduzione in schiavitù, la tratta e la prostituzione
  • Le donne con disabilità vittime di violenza
  • I reati culturalmente orientati
  • La violenza assistita e il ruolo del Tribunale dei minorenni

MODULO 6. WORKSHOP CONCLUSIVO: LE PROSPETTIVE DI RIFORMA, TRA RISCHI E SFIDE DEL FUTURO
  • Buone prassi e problemi attuali
  • Gli stereotipi di genere: quali soluzioni?
  • Testimonianza di operatori di centri antiviolenza

Calendario

CALENDARIO DEL CORSO (edizione 2020)

Calendario Anno Accademico 2019/2020

Il corso, articolato su 12 lezioni, si svolgerà dal 06 aprile al 26 giugno 2020, nei pomeriggi del venerdì, prevalentemente dalle 14.30 alle 18.30, ad eccezione di lunedì 06 aprile (lezione inaugurale), e lunedì 04 maggio (in sostituzione di venerdì 10 aprile, data in cui, causa festività pasquali, il settore didattico dell'Ateneo sarà chiuso).
La sede, salve modifiche, sarà presso il settore aule di Via Festa del Perdono 3/7.

Docenti

Coordinamento Scientifico
Prof.ssa Marilisa D'Amico (Diritto costituzionale) prorettrice alla Legalità, Trasparenza e Parità dei Diritti

Coordinamento Didattico
Prof.ssa Irene Pellizzone (Diritto costituzionale)

Comitato scientifico
Dott. Fabio Roia (Presidente di Sezione, Tribunale di Milano)
Avv. Manuela Ulivi (Presidente della Casa di Accoglienza delle donne maltrattate di Milano)
Dott.ssa Alessandra Kustermann (Dirigente medico specialista in ostetricia e ginecologia)
Avv. Silvia Belloni (Ordine Avv. Milano)
Prof. Fabio Basile (diritto penale)
Prof.ssa Carmen Leccardi (Sociologia della Cultura)
Prof.ssa Renata Semenza (Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro)
Dott.sa Ludovica Palmieri (Magistrato onorario di Tribunale)

Docenti
Le lezioni saranno tenute da professori e ricercatori dell'Università degli Studi di Milano e di altri atenei, nonché da magistrati, avvocati, psicologi, assistenti sociali, forze dell’ordine e funzionari della pubblica amministrazione che operano nel settore della violenza di genere, prestando supporto o svolgendo attività di prevenzione e contrasto al fenomeno. Interverranno anche direttori ed esperti di centri antiviolenza.

Ammissione

APERTURA ISCRIZIONI

La graduatoria degli ammessi sarà pubblicata a brevissimo online al link http://studente.unimi.it/ammissioni/g/graduatoriaperfezionamento/checkLogin.asp.
La pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti, non verrà pertanto inviata alcuna comunicazione personale ai candidati.

Immatricolazioni

Gli ammessi al corso sono tenuti a immatricolarsi, a pena di decadenza, entro 5 giorni lavorativi
dalla pubblicazione della graduatoria attraverso il servizio online:
http://studente.unimi.it/immatricolazioni/corsodiperfezionamento/checkLogin.asp
Contestualmente gli ammessi sono tenuti a versare la quota di iscrizione, di 416 euro, nella misura indicata nella scheda di ciascun corso, secondo i metodi di pagamento indicati nella pagina di immatricolazione.
Il perfezionamento dell’iscrizione avviene in modo automatico e d’ufficio dopo l’adempimento da parte dei candidati di quanto previsto.

Sedi e contatti

Segreteria organizzativa

violenzadigenere@unimi.it
Telefono= 02.50312571

Presso il Dipartimento di Diritto pubblico italiano e sovranazionale, via Festa del Perdono 7
20122 Milano